Ed. San Paolo Edizioni 2008

Le bugie hanno le gambe corte. Lo sa bene Andrea che si potrebbe definire il più fantasioso artista della frottola. Il bugiardo di questa storia è un bambino di 8 anni che senza quasi accorgersene inventa fantasticherie e poi le racconta alla mamma ai nonni e alla maestra come se fossero le cose più naturali del mondo: le bugie si mescolano alla vita di tutti i giorni a casa e a scuola e il groviglio di fantasia e realtà diventa quasi inestricabile. Il grembiule di scuola troppo lungo è finito chissà dove, bruciato in un incendio pericoloso in cui il gatto della bidella è stato salvato eroicamente... quasi una missione impossibile, a sentir lui, Andrea, che ne è l'eroe indiscusso. Le storie crescono a dismisura finché Andrea comprende che qualche volta la verità lo fa sentire molto meglio.